Questo sito fa uso dei cookie soltato per facilitare la tua navigazione.

"Perseverare sulla strada dei sogni". Questo il titolo del campo giovani, svoltosi dal 4 all'11 agosto a Pieve di Bono. Durante la preparazione ci siamo lasciati guidare da alcuni passi della Christus vivit (137-149). Siamo partiti dall'osservazione della realtà che ci circonda, delle dinamiche in cui come giovani, e come giovani di Ac, siamo immersi e ci siamo chiesti: "Di cosa abbiamo bisogno? Di cosa hanno bisogno oggi i nostri coetanei?". Abbiamo bisogno di speranza! In un tempo di crisi, in un'epoca in cui ognuno cammina ripiegato sul proprio ombelico, abbiamo bisogno di un orizzonte alto; sentiamo l'esigenza di sollevare lo sguardo. Le parole di papa Francesco ci hanno aiutato a strutturare un percorso che, partendo dalla crisi, dalle paure che paralizzano, ha sottolineato proprio come in questo tempo di crisi siamo chiamati a essere generativi. Siamo chiamati a vivere il presente con slancio, con una prospettiva capace di guardare verso l'alto e verso l'altro; di guardare  verso un tu: è nell'incontro con Dio e con il prossimo che noi esistiamo; è dalla relazione che dobbiamo ripartire.

Dal 28 luglio al 4 agosto scorsi si è svolto a Pieve di Bono (Trento) il campo giovanissimi dell’Azione Cattolica diocesana e, come tutti gli anni, ci siamo trovati a non poter far altro che rendere grazie al Signore per il dono di questi giorni. E per il dono dei ragazzi.
È sempre difficile raccontare con esattezza cosa quei giorni significhino a chi non li ha vissuti, perché l’esperienza di campo sfiora sempre le zone del non dicibile. Il tempo di quella settimana non ha la stessa durata del resto del mondo, i gesti e le parole non scivolano via come a casa. Qualcosa accade sempre. Qualcosa che si nasconde nel Quasi-Niente, ma che, come un pizzico di lievito, riesce a far salire verso l’alto la sostanza malleabile di cui siamo fatti. 

2018 10 26 TreGGGiovani

Il tema della prossima tre giorni sarà il SERVIZIO!
Cercheremo di capire insieme cosa sia, da dove nasce e come riconoscerne la bontà.
Non basterà parlarne però ed infatti ci sporcheremo le mani facendone esperienza
(portati qualche vestito da lavoro e, tranquillo, riusciamo a farci anche la doccia :D).
Saranno giorni belli, spesi per noi e per gli altri, che vorremo condividere con te!

La tre giorni comincerà il venerdì sera alle ore 19.00, a San Martino Altoreggi, e terminerà la domenica pomeriggio dopo pranzo.
Nel caso non potessi essere presente direttamente dalla cena del venerdì, ti aspettiamo sabato mattina alle ore 9.00 a Castelfranco

PER INFORMAZIONI:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.