Questo sito fa uso dei cookie soltato per facilitare la tua navigazione.

Anche quest'anno il settore Giovani di AC
ti invita a partecipare agli

Esercizi Spirituali

che si terranno

dal 26 al 29 Dicembre
presso il
Seminario di Fiesole
(per i nati nel 1997 e anni precedenti).

Gli esercizi saranno guidati da don Fabio Celli, vicerettore del seminario e assistente diocesano della Fuci.

È un’ occasione che vi invitiamo a non sprecare, un tempo prezioso per stare con il Signore in maniera esclusiva e personale.
Come scrive il cardinale Carlo Maria Martini: “ … non è sempre facile trovare momenti di sollievo, di riposo dove non c’è altro che urge, lontani dagli impegni. E occorre usare al meglio questo tempo perché il frutto degli Esercizi dipende dalla vostra libera risposta alla spirito Santo.” .

In allegato troverai tutte le informazioni tecniche necessarie.

Sperando di poter vivere insieme questo momento, aspettiamo la tua conferma!

Unendoci al suo augurio, vogliamo  salutarti con le parole che papa Francesco ha rivolto oggi, giorno del rinnovo dell'adesione all'Azione Cattolica, alla nostra associazione:

"Un pensiero speciale va ai soci dell'Azione Cattolica Italiana che oggi rinnovano l'adesione all'Associazione: vi auguro un buon cammino di formazione e di servizio, sempre animato dalla preghiera" (Papa Francesco, oggi, durante l'Angelus).

L'equipe Giovani diocesana

“Un'esperienza di conoscenza di se stesso e dell'altro." Sono queste le parole di Stefano, giovanissimo dell’Azione Cattolica che ha partecipato alla Tre Giorni svoltasi dal 20 al 22 Novembre a San Martino Altoreggi. Tra giorni che si era data come Tema quello dell’incontro.
Scrive Maddalena, capogruppo e membro dell’equipe diocesana: “E' stata, per i ragazzi, un'occasione importante per abbandonare – se pur per pochi giorni- la frenesia del quotidiano, lasciandosi provocare da riflessioni e domande sulla capacità di comunicare con gli altri e di incontrarli in modo autentico.

"Nelle tue scarpe": questo il titolo della tre giorni giovani "itinerante", pensata come un'occasione di incontro con alcune delle comunità di migranti ospiti nel nostro territorio e come un momento di studio, per approfondire la conoscenza del tema "migrazione" di cui tanto si sente parlare ma su cui spesso si sa ben poco. Tre giorni per mettersi in gioco e riscoprire quelle che sono le motivazioni profonde che ci invitano ad accogliere.
Riportiamo la testimonianza di Giulia e Benedetta, due tra le partecipanti a questo ritiro.

L'equipe Giovani