Questo sito fa uso dei cookie soltato per facilitare la tua navigazione.

Riscoprire anche in questo anno il senso dell’adesione all’Azione Cattolica è stato importante più di sempre. Un’associazione che da più di 150 anni fa dell’incontro nei gruppi il suo stile di formazione,  dello stare accanto e del  servire le comunità, il suo scopo, ha dovuto in questo anno fermarsi, pensare, aprire il cuore e la mente, SPIEGARE LE VELE allo Spirito e rivedersi ancora una volta alla luce della storia in cui è immersa. 
Anche il momento dell’Adesione, tradizionalmente celebrato per la Festa dell’Immacolata Concezione nelle parrocchie con momenti di preghiera e di festa difronte alla comunità intera, quest’anno è stato rivisitato per rispettare le norme anti- Covid. Ma non potevamo certo rinunciarvi, perché come laici siamo chiamati a vivere e rinnovare la nostra scelta nel tempo in cui siamo immersi, nel tempo (questo!)  che ci è dato per amare. Per spronare le nostre associazioni parrocchiali, gli adulti e i giovani che condividono l’appartenenza associativa, abbiamo sentito importante creare un momento diocesano in cui sia riscoprirsi come grande famiglia accogliente, sia rinnovare il desiderio di continuare a servire, accogliendo tutti gli imprevisti del percorso!

Anche se la condizione di questi ultimi tempi ha impedito alla nostra Associazione di svolgere le sue tradizionali e belle attività di gruppo con i ragazzi, adolescenti, giovani e adulti, di vivere le iniziative di formazione condivise a contatto in luoghi significativi, di stringerci la mano e di aiutarci e aiutare parlando a quattr’occhi…non ci siamo fermati!
Per i laici di Azione Cattolica fare catechesi esperienziale significa vivere l’esperienza del tempo che siamo chiamati a vivere ora, in questo spazio, con i mezzi e i linguaggi che il momento richiede per continuare a stare Accanto, certi che l’annuncio del messaggio cristiano sia POSSIBILE e significativo per l’uomo di ogni tempo e condizione. Infatti, come ci esorta Papa Francesco, ogni tempo è un’opportunità da non perdere per crescere in umanità e fraternità per cui, se questo è il tempo che ci è dato da vivere, qui dobbiamo investire la nostre energie e la nostra creatività per guardare e costruire quel Regno di Dio in cui ogni lacrima è asciugata, ogni pianto è trasformato in gioia e ogni uomo è accolto nella sua bellezza, senza esclusione alcuna.

L’Azione Cattolica diocesana ha iniziato giovedì 19/11 il corso online per educatori e catechisti della nostra diocesi. 
L’obiettivo del corso è quello di fornire strumenti e suggerimenti concreti, utili per mantenere le attività di gruppo in questo particolare contesto di emergenza sanitaria.
Il titolo scelto è “il gruppo…proprio così!” perché pensiamo che quando si parla di catechesi esperienziale voglia dire che bisogna sempre partire dall’esperienza di vita che stanno facendo gli uomini oggi, dobbiamo essere dentro questa esperienza, e se il 2020 ci porta come esperienza una pandemia, i cristiani non possono aspettare che questa finisca per portare avanti il cammino di catechesi, ma starci dentro, con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, che grazie a Dio sono molti e abbiamo la responsabilità di saperli utilizzare al meglio.