Questo sito fa uso dei cookie soltato per facilitare la tua navigazione.

2022-CAMPO_ACR_ELE_3_2.jpeg
ragazzi-che_-squadra.png
La vita di San Francesco e l’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Sì” hanno guidato i bambini dell’ACR di Fiesole durante la settimana di campo a Cascina Vecchia, nei pressi di Vallombrosa. Grazie a questo tema,i bambini si sono potuti avvicinare alla vita del santo e al suo particolare stile di vita e, riprendendo con semplicità l’enciclica, hanno affrontato le relazioni che ogni uomo ha: il rapporto con il Creato e con il prossimo.
I bambini si sono resi conto quanto, anche nel loro essere piccoli, sia importante il Creato e tutto ciò che contiene. Per custodire il Creato ogni mattina “imparavano” una parola chiave che li guidava poi per tutto l’arco della giornata. Le parole erano: Ascoltare, Rendere grazie, Vedere, Cercare, Restare, Seguire e Andare. Per aiutarli a comprendere il significato di queste parole, e non solo, oltre agli educatori abbiamo avuto la preziosa presenza dei sacerdoti: Don Fabian al primo turno e don Domenico al secondo; sempre presenti vicino ai piccoli protagonisti del campo, hanno guidato in particolar modo i momenti di preghiera: la mattina dopo colazione, la Messa ogni pomeriggio e la preghiera la sera prima di andare a letto; molto importante anche il deserto, un momento di solitudine in cui i bambini provavano a stare insieme al Signore. La settimana è stata un’ esperienza che ha formato tutti i partecipanti al campo scuola, dal più piccolo al più grande. Ha inoltre veramente insegnato l’importanza di rispettare l’altro e la natura che ci circonda.
 Maria Irene Manetti e Elena Cantini, Equipe diocesana ACR
La testimonianza di un genitore

"Cascina Vecchia, II turno. Questa è stata la scelta di date per la prima esperienza di campo ACR di mio figlio; di partecipare al campo era stato soprattutto un suo desiderio, maturato dopo l'esperienza del mini ritiro di Quaresima. Sette anni ancora da compiere e nessun amico che lo aveva invitato, ma profondamente deciso a voler vivere questa esperienza con altri bambini e gli educatori, conoscendo, grazie alle attività in parrocchia, la metodologia ACR.

Da genitore mi sono sentita oregogliosa nel constatare tale sicurezza ed entusiasmo, cosicchè l'ho salutato al campo fiduciosa che se la sarebbe cavata alla sua prima esperienza fuori casa.

Non nascondo che l'idea di non sentirlo per 6 giorni un po' mi dispiaceva e preoccupava (cuore di mamma!) ma un piccolo dono ricevuto dagli educatori quando l'ho lasciato a Cascina Vecchia mi ha sorpreso e dato serenità: si trattava del libretto con le preghiere ed il percorso che avrebbe fatto in quella settimana mio figlio. In questo modo potevo, sia la mattina che la sera, recitare le stesse preghiere e riflettere sulla stessa tematica e sentirmi quindi unita a lui in questo legame mistico che la preghiera a Cristo ci dona.

Poi si sa, una settimana passa veloce, ed in men che non si dica arriva la domenica, per riprenderlo al campo.

Mio marito ed io veniamo accolti da un bel volto sorridente ed un abbraccio intenso; e tutto intorno parlava di festa ed armonia. C'è stata la messa, un momento di incontro con gli altri genitori e poi la recita preparata dai ragazzi che ha ben riassunto quello che avevano imparato e vissuto. Lo spirito era quello di un vero gruppo che in armonia aveva recitato, ballato, preparato costumi e scenografie, sotto la guida degli educatori che si vedava esser stati per loro dei veri punti di riferimento.

Mio figlio è tornato dal campo entusiasta, distrutto dalla stanchezza e arricchito di tante esperienze.

Fra le tante, ha fatto per la prima volta l'esperienza del deserto, che lui mi ha commentato così: "Sai, è bello stare un po' da soli con Gesù!" Mi ha davvero commosso e  lasciato senza parole!

E ringrazio quindi di cuore gli educatori e Don Domenico (il sacerdote presente al campo) non solo per come hanno sapientemente accompagnato mio figlio in questa esperienza, ma anche per gli insegnamenti che di riflesso hanno dato a me e a tutta la mia famiglia. Sì, perché adesso il campo ACR è finito, ma spetta a noi genitori, col nostro impegno e la nostra testimonianza quotidiana, nella vita di ogni giorno, a far proseguire il suo cammino nella vita e nella fede".

 Francesca, Parrocchia di Pian del Mugnone

Prossimi appuntamenti

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
Data : 19 Novembre 2022
20
Data : 20 Novembre 2022
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Giovanissimi.jpg