Questo sito fa uso dei cookie soltato per facilitare la tua navigazione.

Alla domanda su cosa fosse l’ Azione Cattolica, Vittorio Bachelet rispondeva così: “ Una realtà di cristiani che si conoscono, che si vogliono bene, che lavorano assieme nel nome del Signore e che sono amici: e questa rete di uomini e donne che lavorano in tutte le diocesi, e di giovani, e di adulti, e di ragazzi e di fanciulli, che in tutta la Chiesa Italiana con concordia, con uno spirito comune, senza troppe ormai sovrastrutture organizzative, ma essendo sempre più un cuor solo e un’anima sola, cercano di servire la Chiesa. E questa è la grande cosa. Perché noi serviamo l’AC non poi perché ci interessa di fare grande l’AC, noi serviamo l’Ac perché ci interessa di rendere nella Chiesa il servizio che ci è chiesto per tutti i fratelli. E questo credo sia la cosa veramente importante

Sono queste parole ancora vive e attuali anche per l’Azione Cattolica del 2021 che nella consapevolezza dei grandi cambiamenti in atto nella Chiesa e nel mondo si impegna a rinsaldare sempre più quella bella rete di amicizie iniziata da Gesù con i suoi discepoli per estendersi a tutti gli uomini di ogni epoca e condizione, certa che solo così ogni persona avrà piena dignità, piena giustizia, piena gioia.

Guardando Gesù, facendoci illuminare dal suo Volto, gli aderenti di Azione Cattolica si impegnano ad allenare lo sguardo a superare i limiti di un campo visivo ristretto dall’individualismo e dall’autoreferenzialità per arrivare ad incontrare i più fragili, a praticare la fraternità universale, a ritessere relazioni “sfilacciate”, a coinvolgere tutti in una vita associativa davvero… A tutto campo!

Ma per quale motivo, ogni anno è necessario rinnovare l’adesione all’AC? Riprendere la cosiddetta tessera? Che bisogno abbiamo di un pezzo di carta per voler bene a Gesù e impegnarsi in parrocchia?

Se dovessimo fermarci a queste domande, le risposte sarebbero molto semplici. Non serve certo una tessera per essere dei bravi cristiani, non serve certo un’autorizzazione con un pezzo di carta per impegnarsi in parrocchia e la nostra tessera non offre neanche tutti quei grandi vantaggi che offrono tutte le altre mille tessere dei supermercati che riempiono i nostri portafogli.

Nel nostro caso la tessera rappresenta un segno di impegno personale a contribuire ad un progetto condiviso, camminando a fianco ed insieme ad altre persone, nel luogo e nel tempo donato a ciascuno di noi. Aderire significa impegnarsi a discernere insieme. progettare insieme, realizzare insieme, non contando più solo sulle proprie forze, ma su quelle di tutti. Non a caso il Papa, nell’incontro con il Consiglio Nazionale di AC del 30 Aprile 2021, ha definito l’AC, “palestra di sinodalità”, proprio per questa sua peculiarità che l’accompagna da più di 150 anni.

Aderire oggi all’ Azione Cattolica significa assumersi anche la responsabilità in ogni parrocchia di condividere con tutti questo importante patrimonio, soprattutto in questo tempo di avvio di cammino sinodale.

In questo cammino l’AC si sente particolarmente interpellata e in Diocesi cercheremo, non solo di metterci a disposizione delle parrocchie per avviare processi di ascolto attivo, ma di impegnarci con i nostri strumenti reali e virtuali ad essere luogo accogliente per chiunque vorrà raccontarci la sua storia, i suoi desideri e paure soprattutto a valle del difficile periodo di distanziamento a cui siamo stati necessariamente costretti.

Ci impegniamo, con molta umiltà, a mettere in rete le esperienze che viviamo e a creare virtuose collaborazioni tra le parrocchie e tra le parrocchie e le alte associazioni ecclesiali e civili.

Ci impegniamo a farci VICINI nei luoghi in cui la gente vive, soffre, lavora, si diverte perché la nostra formazione di laici cristiani deve essere spesa lì

In questa ottica, quest’anno, nel rinnovare il nostro “si”, ci impegneremo in un gesto concreto particolare.

In linea con quanto emerso nel G20, in ascolto delle raccomandazioni di Papa Francesco e in continuità con quanto vissuto alla Settimana sociale di Taranto dove la Conferenza episcopale italiana ha donato 50 platani per costruire un’area verde nel rione Salinella e per la zona Lama-Tramontone, sentiamo la responsabilità di contribuire a lasciare alle future generazioni un pianeta migliore.

Promuoveremo dunque il Progetto “Rifiorire” lanciato dal Consiglio Nazionale di AC che invita ogni ogni associazione presente sul territorio nazionale ad impegnersi nell’acquisto di un albero da donare alla propria Amministrazione Comunale per essere messo a dimora nel proprio territorio.

 

Con la fiducia nello Spirito Santo e sotto il materno sguardo di Maria anche quest’anno, finalmente in presenza, in ogni parrocchia rinnoveremo il nostro “si” mettendoci a disposizione di tutti gli adulti, giovani, ragazzi che incroceremo nelle nostre parrocchie e nei nostri paesi per testimoniare che la vita in Gesù è davvero la bella alternativa di cui abbiamo bisogno.

Simona

Presidente Diocesana AC

 

Dio inizia la sua storia con noi tra le pareti di una semplice casa: non in un tempio, neppure in un ricco palazzo, ma nel grembo di una giovane donna di Nazaret. Come succederà il giorno di Pasqua in uno sperduto e dimenticato giardino vicino ad una tomba vuota, così per Maria tutto comincia a Rifiorire quando viene raggiunta da un annuncio silenzioso, ma che ha la forza di far sussultare il cuore. È a quel punto che gli occhi si allargano, mettendo a fuoco ciò che poco prima sembrava invisibile, oltre che impensabile.
Nel tempo faticoso che ancora stiamo vivendo non abbiamo certo bisogno di eventi rumorosi che ci schiacciano, ma neppure di sterili illusioni a corto raggio che ci farebbero guardare soltanto il nostro piccolo orticello. C’è un’opera silenziosa dello Spirito che solleva con delicatezza le nostre vite un po’ stanche e sfiancate, ridandoci la fiducia necessaria per tornare a seminare insieme, ad allargare nuovamente l’obiettivo, a curare ogni cosa nella speranza certa che diventi un giardino abitabile per tutti.
Nella fede di Maria non c’è un vago eroismo, ma lo stupore profondo per la prossimità di un Dio che ci accompagna sempre, che non smette di essere vicino, pur di gioire con noi ogni volta che l’albero della fiducia è piantato e ripiantato mille volte nel campo del mondo. È così che qualcosa, là dove siamo, inizia a riRifiorire, come accadde quel giorno nella semplicità della casa di Nazaret.

Occhi aperti perché è partita la campagna Adesioni 2022 e quest’anno sarà… A tutto campo! Occhi aperti, dicevamo: è la vista che quest’anno desideriamo allenare, riscoprendo la gioia di incrociare lo sguardo dei fratelli e delle sorelle nella vita di ogni giorno e di comunicare, anche attraverso l’incontro visivo, l’entusiasmo di appartenere all’AC, la rete di relazioni che mai ci lascia soli.

Fissi su di luiLc 4,14-21 è l’icona biblica che accompagnerà l’anno formativo che sta per iniziare: in essa cogliamo l’invito a vivere il cammino associativo con «la consapevolezza che qualcosa di diverso deve finalmente succedere» e che «quando c’è attesa, immancabilmente gli occhi si spalancano, lasciando che giunga qualcosa di nuovo e ci scuota, ci liberi, ci rimetta in piedi» (Orientamenti per l’anno associativo 2021-2022). 

ATTENZIONE!

Per entrare nel sistema DALI' adesso è necessario farsi identificare inserendo la propria email (quella già registrata nel sistema Dalì) e creando una password. Solo dopo questa operazione è possibile accedere al sistema Dalì utilizzando username e password già utilizzati negli anni scorsi. Pertanto solo il presidente parrocchiale può accedere ai dati del sistema. Al momento non vi posso mandare l'elenco degli aderenti e i moduli per la tutela della privacy. Se avete problemi contattatemi pure e cerchiamo di risolverli insieme. (Gabriele Torrini 3472595580).

Per la campagna adesioni invitiamo a consultare il sito del Centro Nazionale (azionecattolica.it): troverete vario materiale utile per la campagna adesioni e la celebrazione della Festa dellAdesione.

  • Se trovate nell'elenco dei nomi in più sono coloro che hanno partecipato ai campi: vi chiediamo di NON CANCELLARE le persone che non conoscete ma di farlo presente all’incaricato per le adesioni che provvederà a spostarle sull’associazione del Centro Diocesano nel caso siano state inserite erroneamente nella vostra associazione parrocchiale.
  • Alcuni partecipanti ai campi “che risulteranno inseriti per la prima volta (senza alcun anno di adesione precedente) nel sistema adesioni tra il 1° giugno e il 30 settembre 2021 usufruiranno dell’iscrizione gratuita. Per facilitare il riconoscimento di tali soci, cosiddetti last minute, in modo da non richiedere loro di nuovo la quota di adesione, verrà indicata, nella stampa dei moduli un numero  2 nella seconda colonna (sesso/LM) e all’interno del sistema la scritta last minute  vicino alla finestra Pagato SI/NO. A questi dovrete CONSEGNARE la tessera SENZA RICHIEDERE LA QUOTA (nel caso abbiano altri iscritti in famiglia NON inseriteli nel nucleo familiare, perchè così non hanno più l'adesione gratuita)
  • per il pagamento è preferibile il bonifico IBAN IT16 Z 08811 71540 000000606926,
  • si può fare comunque anche il bollettino di ccp (C/C 22859508 AZIONE CATTOLICA ITALIANA DIOCESI FIESOLE)

Per ulteriori necessità di materiale o tessere rivolgersi all’incaricato per le adesioni:

Gabriele Torrini 347.25.95.580 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modalità:

  • Il censimento delle adesioni avviene attraverso l’aggiornamento del sistema informatico DALI' del Centro Nazionale sul sito azionecattolica.it. Tutti i Presidenti sono invitati ad utilizzare il sistema direttamente tenendo conto in modo particolare dell’esattezza dei dati (indirizzo postale ed elettronico, data di nascita) nonché il corretto inserimento dei legami per nuclei familiari. Gli sconti, infatti, sono ottenibili solo se inseriti sul sistema. Linserimento puntuale e corretto dei dati garantisce la copertura assicurativa per le attività svolte a livello parrocchiale, zonale e diocesano.
  • Ai fini della legge sulla privacy ogni presidente parrocchiale deve garantire la firma del modulo di adesione. Possono essere stampati dal sistema oppure basta compilare copia del modulo in bianco in allegato. I moduli devono essere conservati presso il centro diocesano quindi vanno consegnati quanto prima alla segreteria diocesana.
  • La stampa dei moduli precompilati per ogni aderente già inserito si effettua dal software online delle adesioni: http://adesioni.azionecattolica.it/adesioni/login.aspx scegliendo “Adesioni” nel menù orizzontale, verde, in alto e da qui cliccando su “Stampa Moduli (privacy)” scegliendo poi le opzioni desiderate
  • LAGGIORNAMENTO DELLE ADESIONI DOVRAAVVENIRE QUANTO PRIMA E COMUNQUE ENTRO IL 31 GENNAIO 2022.        
  • I Presidenti che non hanno la possibilità di accedere al sistema online possono richiedere l’aggiornamento delle adesioni ritornando al centro diocesano il tabulato ed i moduli privacy entro e non oltre il 31 dicembre 2021.
  • Il versamento delle quote secondo quanto risulta dal sistema adesioni on-line dovrà avvenire per motivi amministrativi fra il 1 e il 15 gennaio 2022 almeno in una prima rata a cui seguiranno eventuali conguagli.

 IMPORTANTE!!!

  • Le DISDETTE ADESIONE si potranno effettuare obbligatoriamente fino al 30 aprile 2022, dopo tale data non sarà più possibile disdire e lassociazione parrocchiale DOVRApagare anche tali adesioni anche se sostanzialmente non rinnovate. È consigliabile comunque effettuare le disdette insieme ai nuovi inserimenti entro il 28 febbraio.
  • E’ importante reperire e inserire on line, nella scheda anagrafica dell’aderente, un INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA (del genitore per i bambini ACR). Questo anche perché sempre di più le notizie viaggiano per email.
  • La stampa associativa e il testo annuale saranno inviati ai nuovi iscritti solo quando verranno inseriti e solo se inseriti entro il 28 febbraio 2022.
  • Gli aderenti last minute non pagano per questo non devono essere inseriti nei “legami familiari”.
  • La Presidenza non richiede il pagamento delle quote per l'Associazione (€ 35,00 ciascuna), invita però le Associazioni parrocchiali o il gruppo delle associazioni di una zona pastorale, ad effettuare iniziative di autofinanziamento, ad esempio una cena, e ad inviare parte del ricavato al Centro Diocesano.
  • Le quote associative sono rimaste invariate! Ci sono sconti interessanti per le famiglie numerose.

 

QUOTE DI ADESIONE 2021-2022

Ragazzi 0/14 anni               €  13,00

Giovanissimi 15/18 anni      €  15,00

Giovani 19/30 anni             €  20,00

Adulti                                €  25,00

SCONTI PER I NUCLEI FAMILIARI: indispensabile INSERIRE IL LEGAME NEL SISTEMA!

Famiglie e/o fratelli di 2 o 3 componenti quote scontate in questo modo:

Ragazzi 0/14 anni             € 11,00

Giovanissimi 15/18 anni  € 13,00

Giovani 19/30 anni           € 17,00

Adulti                                 € 20,00     

Famiglie e/o fratelli oltre 3 componenti: fino al terzo componente quote scontate dal quarto componente la quota è gratuita!

Attenzione: se uno dei componenti è last-minute non paga ma non si applicano gli sconti-famiglia!

Le quote gratuite sono quelle dei componenti più giovani, ecco alcuni esempi:

 

Tipo di nucleo familiare

Componenti della famiglia

Sconti e arrotondamenti

Totale della famiglia

Nucleo 2 componenti

1 adulto

1 ACR

20,00

11,00

€ 31,00

Nucleo 3 componenti

1 giovane 19/30 anni

1 giovane 15/18 anni

1 ACR

 17,00

13,00

11,00

€ 41,00

Nucleo da 5 componenti

2 adulti

1 giovane 19/30

1 giovane 15/18

1 ACR

40,00

17,00

gratis

gratis

€ 57,00

Nucleo da 4 componenti

2 adulti

1 giovane 15/18

1 ACR

40,00

13

gratis

€ 53,00

Nucleo da 6 componenti

2 adulti

2 giovani 19/30

2 giovani 15/18

40,00

1 a 17,00 e 1 gratis

gratis

€ 57,00

 

LA FIGURA DEL "SOSTENITORE"

Il Consiglio nazionale di Marzo 2017 ha istituito la figura del sostenitore dell’AC.

Il sostenitore, che potrà essere un socio o anche un non socio dell’associazione, è chi offre un contributo di €. 50,00 all’Azione Cattolica Italiana.

Il contributo dà diritto al sostenitore di ricevere un libro dell’Editrice AVE + un abbonamento alla pubblicazione Dialoghi – qualora si trattasse di un sostenitore appartenente alla fascia Giovanissimi o ACR, si provvederà ad inviare un gadget dell’AC; tali omaggi verranno attivati da parte del Centro nazionale non appena il dato verrà censito da parte degli incaricati web sul sistema Dalì.

Il momento dell’adesione rappresenta il momento favorevole per poter proporre da parte del Presidente parrocchiale la possibilità di partecipazione, da parte del socio, al contributo stesso.

L’importo andrebbe quindi raccolto nella ATB per poi essere passato al Centro diocesano che a sua volta lo verserà al Centro nazionale.

 

L’incaricato adesioni     

Gabriele Torrini   347 25 95 580

Prossimi appuntamenti